Corsi 2019

RIPENSARE
LA MORTE

Il corso si è svolto a Modena, presso la sede dell'Istituto in strada San Cataldo 97. Ingresso: 10 € a persona, 7 € fino a 29 anni. 

La morte è uno degli argomenti filosofici da sempre fondamentali, eppure raramente viene messo al centro della riflessione, quasi fosse un "tabù". Certamente non è un tema salottiero, e proprio per questo l'Istituto Filosofico di Studi Tomistici vi propone queste serate per riflettere e vedere cosa hanno detto sulla nostra fine i greci, i medievali, i moderni e i contemporanei.

Il corso di filosofia si è sviluppato in quattro incontro, con un relatore diverso per ogni serata:

 

16 ottobre, 

Vita e morte nei greci con Gloria Larini (AIST)

 

23 ottobre, 

Morte e resurrezione in Tommaso D'aquino

con Claudio Antonio Testi (IFST)

30 ottobre,

Ricordati che devi morire: Heidegger e la morte

con Andrea Piras (IFST)

6 novembre, 

La serietà della morte fa guadagnare la vita 

con Mario Enrico Cerrigone (IFST).

 
 

MORTE e

IMMORTALITA'

Il Destino dell'Anima

nella Storia dell'Arte

Il corso si è svolto a Modena, presso la sede dell'Istituto in strada San Cataldo 97. Ingresso: 10 € a persona, 7 € fino a 29 anni. 

“Non piangete perchè non è morta, ma dorme” - 

Luca 8,52

Il corso di Storia dell'Arte è stato tenuto, come sempre, da Giovanna Caselgrandi (Direttrice dei Musei del Duomo).

21 settembre, 
Dioniso, Orfeo e Cristo: chi fa ritorno dall’Oltretomba?

28 Settembre, 
Lo splendore delle reliquie: culto e passione nel Medioevo

12 Ottobre, 
Due capolavori a confronto: la cassetta di Brescia e
 il reliquiario di Sant’Orsola 

19 Ottobre, 
La Discesa agli Inferi

26 Ottobre, 
Una strana iconografia: le anime nel seno di Abramo

9 Novembre, 
Il Bestiario della Resurrezione: animali per la vita eterna

Extra corso: Sabato 30 Novembre 
Visita guidata alla mostra presso i Musei del Duomo di Modena:
Corpi Celesti. Reliquiari antichi e preziosi tra cielo e terra.

 

LA RELIGIONE

DELL'ECONOMIA

Il corso si è svolto a Modena, presso la sede dell'Istituto in strada San Cataldo 97.

Per riflettere seriamente sul tema dell'economia è necessario paradossalmente un punto di vista non-economico. La nostra proposta è stata un percorso che ha mostrato come debito, mercato e tecnica abbiano in realtà un contenuto “religioso”, senza il quale risulterebbero di fatto impraticabili e incomprensibili!
 

20 febbraio,
Il capitalismo è un culto che crea colpa: il debito,

con Mario Enrico Cerrigone.

27 febbraio,
Riti e pratiche del mercato globale, con Andrea Piras.


6 marzo, 
Il Dio (della) tecnica, con Claudio Antonio Testi.

Clicca qui per l'informativa completa riguardo le policies sui cookies.